4 gennaio 2016

Progetto in armonia con il pianeta

Immagine4

  1. Situare, orientare o ristrutturare la casa in modo da sfruttare al meglio e risparmiare le risorse. Utilizzare soprattutto il sole, il vento e l’acqua per le necessità energetiche.
Immagine3

Supermercato passivo a Thening

Vedi come esempio il Supermercato passivo a Thening: L’edificio è dotato di un sistema di riscaldamento ad aerazione forzata che sfrutta l’85% del calore di scarto reso disponibile dalla gestione ordinaria dell’attività. Il restante calore è ottenuto dallo sfruttamento passivo dell’energia solare incidente sulle vetrate inclinate.

 

 

Immagine5

Casa in terra cruda e legno – Germania Occidentale – Arch. G. Minke

 

2. Utilizzare materiali e prodotti “verdi“: naturali, atossici, conservabili e rigenerabili, che nel ciclo produttivo richiedono poca energia, a bassi costi sociali e ambientali, biodegradabili o facilmente riutilizzabili e riciclabili.

 

 

 

 

Immagine6

Edificio Bioclimatico – Francia – Arch. Sèguinel

3. Progettare una casa “intelligente” nell’uso delle risorse e dei meccanismi naturali complementari, se necessario con efficaci sistemi di controllo per regolare i flussi di energia, il riscaldamento, la ventilazione, l’acqua e l’illuminazione.

 

 

Immagine3

Casa a risparmio energetico – Australia – Arch. Sidney Baggs

 

4. Integrare la casa con l’ecosistema locale, piantando alberi e fiori indigeni. Ridurre i rifiuti organici a concime, da utilizzare in giardino; combattere i parassiti in modo naturale, senza pesticidi. Riciclare le “acque nere” di scarico e utilizzare servizi igienici a scarico ridotto o senza acqua. Raccogliere, immagazzinare e utilizzare l’acqua piovana, anche per gli scarichi del bagno.

 

 

Immagine13

Balcone solare in un condominio Copenaghen – Arch. Floyd Stein

 

 

5. Progettare sistemi atti a impedire l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo.

 

 

 

 

Vai a progetto per la serenità dello spirito

Torna ai Principi di Bioedilizia